Effie Italy

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione di Effie Awards Italy fino al 23 marzo 2020. Maggiori informazioni sul regolamento e sulle modalità di iscrizione sono disponibili sul sito dedicato.

Il Premio Effie, nato nel 1968 e attivo oggi in oltre 50 Paesi, si pone l’obiettivo di premiare l’efficacia delle campagne di marketing e le performance della comunicazione, valorizzandone i risultati di business.  

Nel 2019 il Premio ha debuttato in Italia grazie all’azione congiunta di UPA e UNA – Aziende della Comunicazione Unite.

Concorrono a Effie Awards tutte le campagne di comunicazione - qualsiasi sia il mezzo e lo strumento utilizzato – e chi le ha promosse e gestite: aziende, agenzie e centri media. I progetti vengono valutati da una giuria composta da esperti del settore, in rappresentanza in parte del mondo aziendale e in parte del mondo delle agenzie in tutte le sue declinazioni - agenzie media, creative e dedicate alla promozione e agli eventi.

Le campagne vengono valutate tenendo conto di quattro differenti parametri, ognuno con un peso specifico: definizione degli obiettivi, strategia, esecuzione (sia creativa che applicativa), risultati ottenuti. A guidare l’assegnazione degli award i severi principi internazionali del premio e un processo di valutazione particolarmente selettivo che garantisce ai vincitori di poter prendere parte all’Effie Index mondiale.

Negli anni il Premio Effie è diventato un punto di riferimento per tutta la industry del marketing e della comunicazione, guidando, ispirando e sostenendo le pratiche e i professionisti che lavorano per ottenere risultati di efficacia dai loro investimenti.

Effie, awarding ideas that work è infatti l’unico format di premio per l’advertising che si basa sulla verifica dell’efficacia misurata attraverso i KPI della comunicazione. L’obiettivo dell’iniziativa, oltre a premiare le idee che hanno prodotto grandi risultati, è costituire un forum permanente per educare il sistema all’utilizzo di un metodo operativo che fissi obiettivi chiari e che riesca a misurare con precisione i risultati raggiunti, aiutando aziende e agenzie a prendere le decisioni più appropriate.

La prima edizione italiana, caratterizzata da un alto livello qualitativo dei progetti, ha registrato un riscontro importante in termini di adesioni.
Quest’anno la giuria sarà presieduta da Assunta Timpone, Media Director di L’Oreal Italia.